Festa della Patata

La Festa della Patata è sicuramente la sagra che ha contribuito maggiormente a diffondere il nome di Vezzolacca “nel mondo”. Nata nel 1977, si è modificata e ampliata di anno in anno fino a diventare come la conosciamo oggi.

Ogni anno, durante il terzo weekend di Agosto, si svolge la nostra kermesse, una delle più importanti della Valdarda. La serata del Venerdì è dedicata ai giovani che ballano sulle canzoni degli anni ’80, ’90 e di oggi. Sabato e Domenica la musica è per i ballerini di liscio. Non mancano però momenti di intrattenimento alternativi: negli ultimi anni, ad esempio, abbiamo ospitato dimostrazioni di rock acrobatico e di danza del ventre, spettacoli per bambini, paracadutisti, mongolfiera, dimostrazioni di antichi mestieri e tanto altro.

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Ma la vera forza della nostra festa è la cucina: ogni piatto è fatto interamente “in casa” dalle volontarie della Pro Loco: in casa è tra virgolette perché i cibi sono sì fatti a mano dalle massaie di Vezzolacca come vuole la tradizione ma all’interno delle cucine della Pro Loco dove è possibile garantire controlli igienico-sanitari adeguati. L’attenzione maniacale per le materie prime, l’esperienza delle ragazze più o meno giovani e l’uso di un abbattitore per la conservazione dei cibi freschi garantiscono l’elevatissima qualità che ogni anno arriva sui tavoli della piazza. Ciò che mangiate è sicuramente la nostra prima preoccupazione e la nostra assoluta priorità è distinguerci dalle altre sagre per i piatti preparati. Ad ulteriore garanzia, come richiesto dalla normativa vigente, la Pro Loco redige un piano di autocontrollo sanitario e applica il sistema HACCP oltre a tenere traccia di ogni singola materia prima utilizzata.

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

La Festa delle Patate, però, non è solo cibo: oltre a musica e intrattenimenti che variano ogni anno, la Domenica, a partire dalle ore 16, ha luogo la mostra delle patate coltivate dagli agricoltori locali e la relativa premiazione. I concorrenti, suddivisi tra amatori (la cui produzione è destinata all’autoconsumo famigliare) e produttori (ovvero chi coltiva patate a fini di vendita), portano in piazza alcuni esemplari delle loro cultivar e una giuria di esperti seleziona i migliori. Ogni anno la premiazione suscita interesse nei visitatori e grande suspance tra i concorrenti e gli abitanti del paese che conoscono ogni singolo partecipante e spesso anche il campo da dove arrivano le sue patate.

Mostra patate

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

E sono proprio le patate di tutti i produttori di Vezzolacca che, passando per le cucine della nostra sede, finiscono nei tortelli di patate, nella famigerata torta di patate o in altre prelibatezze che potrete assaggiare. E proprio per quanto riguarda la torta, vi raccomandiamo di affrettarvi presso lo stand per assaggiarla! Per garantire la massima freschezza viene preparata nella notte tra Venerdì e Sabato, dal pomeriggio fino alle prime luci dell’alba del giorno dopo, grazie all’impegno di un gruppo di volontari che si mettono al lavoro mentre in piazza continua la festa. Per questo motivo non riusciamo ad aumentare di molto le quantità prodotte ogni anno e in poche ore tutte le torte spariscono!

Per altre foto potete visitare la sezione gallery.


STORIA E ORIGINI

Nei primi anni ’70, come si può leggere anche negli articoli di giornale del tempo riportati di seguito, uno studio del professor Moja, allora preside dell’Istituto Tecnico Agrario G. Raineri di Piacenza, ha dimostrato che il terreno di Vezzolacca era particolarmente adatto alla coltivazione di questo tubero. In quegli anni furono sperimentate diverse decine di cultivar nei campi di Vezzolacca per capire quali avrebbero dato i migliori risultati qualitativi; ad oggi sono poche le varietà coltivate: Spunta, Kennebec e Desirée. Dopo alcuni anni di prove e studi nasce, nel 1977, la Mostra della Patata per iniziativa di alcuni abitanti di Vezzolacca tra cui, in particolare, ricordiamo Dino Boiardi, Francesco Comini ed Ettore Croci.

I primi anni la “Mostra” è nata timidamente e richiamava poche persone della Valdarda. C’erano la balera e piccoli stand gastronomici quasi “improvvisati”. Ma l’entusiasmo era grande, lo stesso di oggi, e tutti gli abitanti contribuivano all’organizzazione. La Festa si è di anno in anno ingrandita e sviluppata fino ad arrivare alle migliaia di visitatori che ci vengono a trovare durante le tre serate negli ultimi anni. Parallelamente al numero di persone è cresciuto l’impegno richiesto alla Pro Loco in termini di organizzazione e burocrazia: al giorno d’oggi non sarebbe per niente facile mantenere una sagra di tali dimensioni senza un team affiatato, coinvolto e capace di aggregare numerose competenze diverse tra loro.

Guarda i video delle vecchie edizioni!

 

 

 

Ultima revisione: 25.07.2017

This page will soon be available in other languages. Stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input

Please type the characters of this captcha image in the input box